Visitare i musei da casa? Si può!

Molti puristi non apprezzeranno questa nuova possibile di casa Google che si chiama Google Art Project, e che vuole permettere di visitare i musei anche dalla sedia davanti al proprio computer e dunque senza nemmeno che vi sia il bisogno di muoversi da casa. In questo modo è chiaro che si permette di risparmiare non pochi soldi e non poco tempo, ma è pur vero che così non si può vedere l’arte da vicino, ma solo da quello che è lo schermo del vostro computer, il semplice monitor. Voi cosa ne pensate?

Da un certo punto di vista è ben chiaro che questa innovazione è molto utile. Si pensi anche già solo a tutti coloro che, con pochi soldi, non possono viaggiare all’estero per visitare alcuni dei musei di per certo più importanti al mondo, e che dunque rischiano di perdersi alcune delle opere d’arte più importanti. È vero che tra vederle in uno schermo da un museo 3D e vederle nelle foto di un libro su arte o di un libro di educazione artistica poco cambia, ma l’effetto può ben essere diverso.

E vi è infatti chi si spinge a dire che questa è una vera e propria stupidata, dovuta al fatto che si elimina il “contatto diretto” con l’opera d’arte, che si viene a vedere di per forza per il tramite del monitor che non può dare le stesse emozioni che una tela o un quadro o una scultura o chissà cosa altro possono invece dare solo e soltanto dal vivo. Si può insomma instaurare qui un gran bel dibattito!

Innovazione e tradizione

Voi da che parte state? Siete a favore di questa nuova evoluzione della visita ai musei oppure ne siete contrari? Ci farebbe davvero molto piacere sentire le vostre opinioni sia tramite i commenti che ci potete scrivere qui sotto, sia anche e pure invece tramite i messaggi che ci potete inviare tramite la apposita pagina sui contatti. Potremmo anche fare un bel sondaggio per verificare quale sia la risposta del pubblico affezionato ai musei a questo nuovo Google Art Project.

Dal canto nostro, siamo ben certi che più letture possono essere legittimamente mosse a questo nuovo fenomeno, e che esso presenta sia da un lato aspetti di certo positivi che da un altro anche aspetti di sicuro negativi. Da qui, però, lasciamo a voi la discussione: diteci ora cosa ne pensate!