Investire nelle arti oggi

Si può pensare che oggi investire in una arte o in un artista possa essere deleterio. E invece noi pensiamo che potrebbe essere un nuovo sbocco per la nostra economia in crisi quello di rivolgersi verso l’arte: non per forza, sia ben chiaro, in ottica di mecenatismo, dato che appunto qui i fondi scarseggiano e il periodo di economia di oggi non sembra dare adito a speranze per fondi da poter dare liberamente agli artisti; però penso che investire in società impegnate nell’arte possa essere utile.

Perché non credere per esempio in uno scrittore, o in un regista, se non fino addirittura a un pittore o a uno scultore e così via, e investire su di lui? A oggi molte piattaforme di cosiddetto crowdfunding si muovono proprio in questa nuova e affascinante direzione: raccogliere denaro tra tante persone e darlo a qualcuno perché possa finanziare la propria attività, e anche una attività artistica. Da questo punto di vista, basti appunto vedere alcuni e altri di questi molti progetti che si trovano così tanto facilmente in rete.

In realtà, molto spesso questi progetti si indirizzano verso forme di arte più recenti: da quello dei videogiochi, con molti progetti di finanziamento di nuove e novelle case di produzione di giochi per computer, fino a giovani registi in erba, che vogliano girare un film o un documentario e abbiano però bisogno di qualche fondo per poter acquistare la attrezzatura necessaria e assumere gli esperti necessari per svolgere fino in fondo e con qualità il proprio lavoro.

Quanto investire: ecco il problema!

È un problema non da poco anche quello della entità di un investimento: quanto vale un progetto? Beh, questo sta a voi e al vostro naso e al vostro fiuto per la arte verificare e valutare quanto un progetto possa avere speranze di raggiungere un esito più o meno buono, più o meno ottimale, più o meno riuscito. È un po’ come una scommessa, come in fondo vale qui per molti e molti altri investimenti. Basti pensare al mercato azionario come si muove oggi.

È ben difficile trovare un progetto che possa garantire appieno un buon risultato senza alcun rischio: il rischio è connaturato a un investimento. Dopotutto, basso rischio significa anche bassa resa: dunque non varrebbe nemmeno la pena di provare a investire il proprio denaro su una scelta di questo tipo. Voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra!